Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione utente di terze parti. Per accettare la profilazione della navigazione e migliorare la tua esperienza utente leggi l'informativa.


Cookie policy   Accetta i cookies
728 x 90

San Vitaliano possibile revoca dell'ordinanza antiPM10: verso la libera circolazione veicolare

San Vitaliano possibile revoca dell

Non c'è ancora un provvedimento ufficiale, ma ci siamo quasi: il Sindaco del Comune di San Vitaliano, dopo un'attenta analisi degli effetti dell'ordinanza emanata una settimana fa e dopo i colloqui intercorsi con la consulta degli Artigiani e dei Commercianti sanvitalianesi che gli ha rappresentato le difficoltà della propria categoria, metterà probabilmente fine al blocco della circolazione.

È stata una settimana travagliata per tutti. Residenti e non residenti. Giorni di formazione ed informazione. Giorni di tavoli tecnici e di confronti intercomunali.

Ora è chiara a tutti la problematica ( come se già non fosse stata palesata sufficientemente negli ultimi anni): la questione ambientale non è di esclusiva competenza di San Vitaliano, Comune che ospita da sempre la centralina di rilevamento della qualità dell'aria della rete ARPAC, ma è dell'intero AgroNolano, territorio che dovrebbe, quindi, affrontarla collegialmente. E certamente non a danno, anche stavolta esclusivo, dei commercianti locali.

Facciamo il punto.


Una settimana fa, precisamente il giorno 1 febbraio 2020, è entrata in vigore l' ordinanza sindacale n. 2 del 20.01.2020, con cui è stato disposto il divieto di circolazione di alcuni veicoli su tutto il territorio comunale, al fine di contenere l'emissione in atmosfera di polveri sottili.

Preventivamente, come redazione, abbiamo cercato di approntare una campagna informativa a chiarimento dei contorni del provvedimento voluto dal Sindaco.

Il 3 febbraio, il primo incontro tra il governo locale e la consulta degli Artigiani e dei Commercianti sanvitalianesi del Presidente Bramante. Gli esercenti locali ne uscirono delusi... 

Il 4 febbraio, l'incontro con gli altri Comuni presso l'agenzia area nolana. " Noi, da soli, non possiamo riuscirci", queste le parole dei nostri rappresentanti intorno a quel tavolo che si salutò, alla fine, con una serie di azioni da porre in essere, ognuno per quanto di competenza nel proprio Comune.

Ieri, un altro incontro tra Amministrazione e Consulta. Stavolta, il Sindaco si è aperto alle perplessità esposte, accogliendo le riflessioni degli esercenti e rappresentando che, qualora gli ultimi dati ambientali siano positivi ovvero qualora si sia registrato effettivamente un miglioramento della qualità dell'aria rilevata dalla nostra centralina, porrà fine al provvedimento.

La categoria dei Commercianti sanvitalianesi ringrazia l'apertura del Sindaco, convinti che, da un lato, sia di vitale importanza la tematica ambientale, ma , dall'altro, sia fondamentale un approccio intercomunale, perché " il pizzico sulla pancia" dev'essere di tutti e non solo di alcuni maggiormente esposti. 

Restiamo, allora, in attesa del nuovo provvedimento, appurati i nuovi dati ARPAC, espletate le dovute comunicazioni e le ultime verifiche da parte del governo locale.

300x250

Ultimi articoli

I più letti per News

Categorie