Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione utente di terze parti. Per accettare la profilazione della navigazione e migliorare la tua esperienza utente leggi l'informativa.


Cookie policy   Accetta i cookies
728 x 90

Incendio 1 luglio, le richieste di Carpino in Regione

Incendio 1 luglio, le richieste di Carpino in Regione

Al termine della riunione della commissione sanità della Regione con all'odg l'incendio di San Vitaliano di domenica scorsa, il pensiero e le parole del Sindaco di Marigliano Carpino 
 
" Erano presenti vari consiglieri regionali, sindaci del territorio, Arpac, asl.
È stato illustrato ed esaminato il lavoro svolto finora da tutti i soggetti interessati. Sono state sollecitate ulteriori misure a salvaguardia della salute dei cittadini. 
Personalmente ho chiesto di conoscere quanto segue:
Quantità e tipologia dei rifiuti presenti nell'impianto.
Se la zona interessata dall'incendio fosse destinata a trattamento o deposito di rifiuti, e quali eventualmente. 
Quali attività fossero consentite nel capannone collassato e nel piazzale.
Quantità e tipologia dei rifiuti combusti e se questi fossero tal quali o già trattati.
I dati che si rilevano dai registri di carico e scarico in ingresso e in uscita.
Risultato delle analisi di caratterizzazione dei rifiuti in ingresso e in uscita per altre piattaforme.
L'ammontare del carico infiammabile.
La compatibilità della rete elettrica di alta tensione presente in zona.
La compatibilità di altri impianti di trattamento di rifiuti anche pericolosi in zona e quali valutazioni siano state effettuate sulla pericolosità complessiva dell'agglomerato industriale.
Le modalità di raccolta e smaltimento delle acque reflue e di quelle usate nelle operazioni di spegnimento. 

Infine ho chiesto:
Rimozione immediata delle ecoballe dal sito di Boscofangone.
Monitoraggio costante della qualità dell'aria, dei terreni e dell'acqua. 
Riesame di tutte le autorizzazioni rilasciate per impianti di trattamento rifiuti, per verificare la permanenza di tutti i presupposti. 
Delocalizzazione degli impianti pericolosi lontano dai centri abitati. 

Sono consapevole che gli accertamenti sono in corso, sono complessi e  richiedono del tempo. 
Ma sappiate che senza abbassare la guardia continueremo a monitorare la situazione e a fare tutto quello che è nelle nostre possibilità e competenze, a tutela dei cittadini. 
Vi aggiorno sugli ulteriori sviluppi e resto a disposizione di chiunque voglia attivarsi e coadiuvare l'attività dell'amministrazione comunale in questa vicenda particolarmente  delicata."

Fonte Profilo Facebook di Carpino

Sprint Someca

Ultimi articoli

I più letti per News

Categorie