Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione utente di terze parti. Per accettare la profilazione della navigazione e migliorare la tua esperienza utente leggi l'informativa.


Cookie policy   Accetta i cookies
728 x 90

Aspetta un minuto 

Aspetta un minuto 

Attraverso lo specchio una rubrica a cura di Dora Simeone 

Avete mai notato che passiamo la nostra vita ad aspettare? Aspettare il nostro turno, aspettare per tempi migliori, aspettare per 

un appuntamento, aspettare per il compleanno, le vacanze. Anche quando nasce una nuova vita, dobbiamo aspettare, “siamo in attenda” infatti si dice. Passiamo praticamente la nostra vita in attesa. E poi quando è il nostro turno, la cosa è breve. Per tornare di nuovo ad aspettare. Io, aspetto un anno per il natale, poi arriva, e quando arriva sembra che il tempo voli e mi ritrovo di nuovo a dover aspettare ancora. Perché quando si è in attesa, il tempo non passa mai! Un po’ come  a scuola, quando aspettavamo che la campanella suonasse, e quei minuti, secondi, diventavano interminabili.Guardavamo  l’orologio, sperando che  almeno così, tenendolo d’occhio,  andasse più veloce, ma inutile. Poi il tempo passa velocemente, super velocemente, quando le cose che fai, ti piacciono. Ah la relatività del tempo! Se potessi parlare col signor Tempo, lo pregerei affinché i momenti  brutti o di  attesa, subito passassero e quelli belli invece durassero per sempre. 

Le cose belle sopratutto richiedono molta attesa, perché? Forse perché devono maturare? O perché si vogliono far desiderare? Certo che, a volte, è proprio  l’attesa la parte bella ( “ L'attesa del piacere è essa stessa piacere”  ~ Gotthold Ephraim Lessing) . Riprendiamo il caso del natale, alla fine è un giorno, ma è bella tutta L’atmosfera che si crea intorno i giorni prima. Le luci, i regali, gli addobbi ecc. 

Diciamocela tutta , però, attendere è fastidioso, sopratutto per chi vuole tutto e subito. Ed è come un tempo morto, che non sai cosa fare. Semplicemente attendi. 

Attendi che il semaforo diventa verde, che il treno passi, che in tv danno il tuo programma preferito.  Come se la vita stessa  fosse in pausa. 

Vorrei riproporre in chiave rivisitata la famosa frase di Schopenhauer: La vita è come un pendolo che oscilla  tra un’attesa e un’altra, passando per intervalli fugaci del “ È Il mio turno finalmente!! “. 

Dora Simeone 

P.s Vi aspetto su  facebook: Dora Simeone o su Instagram: _dr97s_ 

Un bacio!

300x250

Ultimi articoli

I più letti per News

Categorie